Butterfly, empatia in drama bimba trans

Un family drama prima ancora che un trans drama: questa è 'Butterfly', miniserie inglese in onda su FoxLife a dicembre e presentata in anteprima a FeST - Festival delle Serie Tv, a Milano, con la proiezione in anteprima di uno dei tre episodi. La storia è quella di Max/Maxine (Callum Booth-Ford), undicenne nata in un corpo di bambino, e della sua famiglia, stravolta da questa disforia di genere. L'argomento è trattato con delicatezza dallo sceneggiatore premio BAFTA Tony Marchant, che, prima di firmare la serie trasmessa da ITV, ha studiato il tema con ricerche e colloqui presso l'associazione Mermaids e la clinica di gender identity Tavistock: "Sentivo una grande responsabilità, dovevo raccontare questa storia con precisione ed empatia - ha detto Marchant, in un panel con gli ideatori di FeST Marina Pierri e Giorgio Viaro - In passato avevo scritto di transgender in 'Different for Girls', ma qui non bastava la sensibilità per il tema".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Giorno.it
  2. Il Giorno.it
  3. Il Giorno.it
  4. Il Giorno.it
  5. Piacenza 24

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Corteolona

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...